libri di testo in comodato d’uso per gli studenti

Domande online fino al 30 aprile

 

Grazie alla partecipazione ad un bando del ministero dell’istruzione, il progetto presentato dall’Istituto Sraffa è stato inserito tra quelli autorizzati per l’attivazione di una procedura per la selezione degli allievi beneficiari di sussidi didattici: dai libri di testo, a devices in comodato d’uso. Si tratta di un’importante opportunità che la scuola intende offrire alle famiglie degli studenti frequentanti i corsi diurni e quelli serali, che giunge al termine di un’intensa fase progettuale: “Noi non ci siamo fermati nemmeno nelle settimane del primo lockdown, quando abbiamo attivato le procedure per la fornitura in comodato d’uso di pc agli studenti. Partendo da quella necessità, la scorsa estate abbiamo partecipato a questo bando Pon e siamo stati autorizzati a procedere – commenta la dirigente Roberta Di Paolantonio – ora, offriamo questa opportunità alle famiglie che ne avessero necessità, a testimonianza dell’impegno della scuola verso il territorio, con particolare attenzione alle famiglie interessate da difficoltà economiche, acuite dall’emergenza pandemica, alle quali offriamo la possibilità di sgravarle dalla spesa per l’acquisto dei libri di testo”.

La domanda di partecipazione va compilata online, entro il prossimo 30 aprile, utilizzando il link (https://forms.gle/y7yUGugmZ3tfi4dE9) a cui le famiglie possono accedere digitando l’indirizzo mail d’istituto associato ad ogni studente.

“La scuola è da sempre attenta alle opportunità che la partecipazione ai bandi Pon offrono – aggiunge la dirigente – da poco sono state concluse altre procedure finanziate con i fondi europei, l’ultima delle quali ha consentito di installare 3 schermi interattivi per la sezione associata Marazzi”.

Per ora, a causa della situazione determinata dal covid, restano sospese le procedure Erasmus che permettevano l’attivazione di impieghi all’estero, per i ragazzi diplomati e per gli studenti, al fine di veicolare, oltre all’esperienza lavorativa in altro contesto, anche il miglioramento delle conoscenze delle lingue straniere. Per queste iniziative, si spera di poter riprendere le procedure appena possibile.

Allegati
AUTOCERTIFICAZIONE IseePon all_circ303.pdf